Magic Team, torna Credendino

15
Il 2014 inizia con il botto per la Magic Team ‘92. Il club del presidente Domenico Di Nunzio e del suo vice Carmine Chiusolo ha messo a segno un colpo molto importante. Infatti, dopo qualche anno di lontananza è tornato a casa Pietro Credendino, atleta classe 1983 e beneventano doc. Credendino nelle ultime due stagioni è stato in forza alla Pallacanestro Benevento dove soprattutto nella prima annata, fu grande protagonista fino alla sfortunata gara di play off contro Molfetta nella quale si infortunò gravemente ad un ginocchio. In questa prima parte della stagione 2013/2014 il cestista beneventano aveva deciso di scendere di categoria accettando l’offerta del Gruppo Sportivo Meomartini che milita nel campionato di serie C regionale. Ma l’esperienza non è stata esaltante. Infatti, Credendino non è praticamente mai riuscito ad inserirsi negli schemi degli uomini di Tipaldi dove, ad inizio stagione, tutti pensavano potesse prendere il posto di Vincenzo Cavalluzzo passato alla Cestistica. Così non è stato, e proprio negli ultimi giorni dell’anno è maturato un addio che non è poi una sorpresa. Infatti, il ragazzone sannita era presente al derby del 22 dicembre al Palatedeschi ad osservare quelli che sarebbero da lì a poco diventati i suoi nuovi compagni. «C’era già stato qualche contatto -ammette l’atleta-, era un mese che ero sul mercato per cercare una nuova sistemazione visto che i miei impegni lavorativi erano diminuiti e avevo nuovamente la possibilità di giocare a questi livelli. Sono felicissimo di aver trovato una soluzione come questa perché non ho mai avuto problemi con questa società ed è stato semplice trovare l’accordo». Sulle tracce dell’esterno sannita c’era anche Isernia, che aveva pensato a lui dopo l’infortunio di Cardinale. Il suo approdo alla Magic è stato possibile anche grazie alla Meomartini. «Ringrazio la società che mi ha permesso di sfruttare questa possibilità per me molto importante. Spero di essere utile alla causa e di entrare il prima possibile nei meccanismi». Credendino potrà dare sicuramente tanto alla Magic Team dove ritroverà l’ex compagno di squadra sull’altra sponda del Calore, Gianandrea Fratini, e si confronterà con un tecnico emergente come Nino Sanfilippo che fino ad ora aveva incontrato solo da avversario durante lo scorso campionato. «Pietro è il benvenuto, è un bravo ragazzo e inoltra torna dove è cresciuto. Conosce l’ambiente e non avrà nessun problema ad inserirsi nel nostro contesto». Parole di benvenuto quelle di Nino Sanfilippo che aveva bisogno di un giocatore come lui. «Numericamente siamo pochi, quindi diventa difficile anche allenarsi nel modo giusto se bisogna giocare quattro contro quattro e devo farlo anche io. Pietro sarà importante per noi, conosce bene questa categoria e potrà avere subito un buon minutaggio per far respirare chi di solito gioca tutta la partita». Credendino va a rinforzare una squadra che dovrà da qui a fine stagione provare ad agguantare il miglior piazzamento possibile per presentarsi alla post season e giocarsi la promozione. La Magic Team, però, non è reduce da un buon periodo, anche se la vittoria nella stracittadina contro la Pallacanestro Benevento ha sicuramente restituito un po’ di ossigeno agli uomini di coach Nino Sanfilippo che ancora una volta ha spiegato qual è il grosso problema del suo quintetto. «Siamo una squadra molto giovane, quindi difettiamo di personalità. Questo è un campionato molto difficile dove affrontiamo compagini composte da giocatori che hanno tanti anni di pallacanestro alle spalle. In molte occasioni abbiamo paura di fare falli e cerchiamo sempre l’aiuto del compagno. Bisogna essere più decisi, ma soprattutto difendere meglio e attaccare meglio». Dunque nel nuovo anno la Magic dovrà provare a crescere tanto e soprattutto giocare una pallacanestro di categoria per arrivare lontano. La prima occasione è dietro l’angolo, infatti già domenica 5 gennaio la squadra di Sanfilippo tornerà in campo affrontando il Castellamare di Stabia in trasferta. Sfida che almeno sulla carta sembra essere dall’esito scontato, ma non è così. Non bisogna lasciarsi ingannare dal penultimo posto delle vespe di Castellamare, perché in questo campionato ogni squadra può perdere su qualunque campo se non gioca con la giusta cattiveria agonistica. All’andata la Magic Team vinse 69 a 49, ma da allora tante cose sono cambiate. Stabia è riuscita a fare scalpi importanti, ne sa qualcosa la Pallacanestro Benevento, battuta nell’undicesima giornata 98 a 91. Dunque l’esordio di Credendino sarà contro un avversario che sa anche essere letale.

Fonte:Ottopagine